Feeds:
Articoli
Commenti

Fra poco sarà attivo il nostro nuovo sito, però avvertiamo il popolo del web che è partito questo concorso magna magna.
Entro il 15 Marzo acquista i biglietti per una delle date al Teatro Tordinona, potrai vincere un lauto piatto di pasta cucinato dal cast del Nano Egidio, direttamente a casa tua.

Le date degli spettacoli al Teatro Tordinona – via degli Acquasparta 16 [ vicino piazza Navona]

1-2 Aprile SEASON ONE
3 -4-5 Aprile SEASON TWO
6 Aprile EGIDAY: SEASON ONE + SEASON TWO

con il teatro si mangia

Nano Egidio stagione 2013|2014

Immagine

1. Fotografa un tuo giocattolo o pupazzo.
Attenzione devi avercelo fisicamente a portata ed essere disposto a prestarcelo, non ti preoccupare lo tratteremo meglio di un figlio con i superpoteri;

2. Scrivi una sua breve storia, sia vera (del pupazzo, non del personaggio) che inventata: come vi siete conosciuti, che studi ha fatto, che lavoro fa, cosa odia, cosa ama, telefilm preferito ecc ecc.

3. Invia il tutto a nanoegidio[chiocchiola]gmail[punto]com e noi inseriremo il tutto su FB. (FB è facebook, il noto social network);

4. Fai cliccare i tuoi amici (veri, falsi, immaginari, basta che abbiano un acconto FB);

5. Chi ha ricevuto più mi piace entro domenica 12 Ottobre, farà parte del cast delle repliche della Season One che andranno in scena il 18 e 25 Ottobre all’Hub Roma, in via dello Scalo di San Lorenzo, 67.

6. Se il tuo pupazzo vince ti lascia pure un omaggio, tu guarda che bravo! non si monterà la testa e si ricorderà di te.

AVVERTENZE: a seconda di quanto ci piace la storia e di come il pupazzo vincitore si comporterà alle prove, lui o lei o esso potrà avere un ruolo rilevante nello spettacolo.

Il pupazzo verrà ovviamente restituito integro e intonso (Se nessun talent scout o produttore lo nota, o se non si lascia sopraffare dai tipici eccessi delle star teatrali).

 

nano egidio a narni, roma, arezzo

 

 

 

Nano Egidio. Una Storia Vera. Season One al Teatro Tor di Nona

Nano Egidio. Una Storia Vera. Season One al Teatro Tor di Nona

Venerdì 17 e Sabato 18 in scena al Teatro Tordinona (via degli acquasparta 16 – vicino a Piazza Navona, nota piazza romana che consigliamo) in scena la prima stagione della serie teatrale che definire divertente è riduttivo, e che definire divvertente è errato.

Siccome il 17 e 18 è anche il compleanno del buon Nano Egidio vi aspettiamo ancora più giulivi e gagliardi, non mancheranno le sorprese, sia in scena che fuori.compleanno nano egidio
E visto che siamo tanto buoni e che uno dei nostri obiettivi principali è quello di diffondere il teatro non solo tra gli uomini ma anche tra i nani da giardino, doniamo riduzioni a tutti gli spettatori che verranno a teatro con un nano da giardino (va bene di qualsiasi dimensione; vanno bene anche gnomi, non siamo razzisti).
promozione nano egidio

Il Nano Egidio, nano da giardino e da teatro è lieto di annunciarvi il ritorno di

“Nano Egidio, una Storia Vera. Season One”
– Serie Teatrale con attori, pupazzi e nani da giardino.

In scena il 17 e il 18 Maggio al Teatro Tordinona (Via degli Acquasparta 16 – Piazza Navona, nota piazza di Roma molto bella che consigliamo).

Nano Egidio. Season One. Foto di Elena Consoli

E’ una serie teatrale, come quelle che si vedono in televisione, solo che è in teatro.
Già vincitrice del bando “Nutrimenti. Siamo fatti per questo tempo” del Centro Palmetta di Terni; finalista al concorso “Autori nel Cassetto e Attori sul Comò” del Teatro Lo Spazio di Roma; accolta dal pubblico e dalla critica con un caloroso e unanime “purtroppo in quei giorni che siete in scena ho un
impegno, però fatemi sapere quando lo rifarete che vengo sicuro”.

Lo spettacolo, dedicato a tutti gli amici immaginari prematuramente scomparsi, ha come protagonisti tanti personaggi dell’immaginario popolare e pop; i quali agiranno in una scena che mescola elementi di teatro di figura, comicità di situazione e stand-up comedy.

Un malinconico e inappagato ispettore Batman dovrà indagare su una serie di attentati che prendono di mira Egidio, un nano generico delle fiabe.
Investigando scoprirà che dietro a questa storia criminale c’è nientepopodimeno che la criminalità.

Come ogni serie che si rispetti, è divisa in episodi.
Ognuno dei quali riprende i temi, lo stile e i cliché di celebri serie televisive.
“La Season One” è composta da tre puntante:
“Un c.a.s.o. piccolo piccolo” – “Dottor Dotto Anatomy – “Romanzi Criminali”.

Nano Egidio. Season One. Foto di Elena Consoli. Omicidio
Di e con Simona Oppedisano, Marco Ceccotti e Francesco Picciotti.

NANO EGIDIO – NANO DA GIARDINO E DA TEATRO
Contatti: nanoegidio@gmail.com –
328.64.89.270 – 339.64.04.259
nanoegidio.wordpress.com

Nano Egidio Magical Misery Tour

Venerdì 10 Maggio
ore 21.00

Nano Egidio, una Storia Vera. Season One

@SpaziOxygene [Via San Tommaso d’Acquino (Metro A Cipro)] all’interno della Rassegna Off di Teatro 0.0

Rassegna Off Teatro SpaziOxygene

Venerdì 17 e Sabato 18 Maggio
ore 21.15

Nano Egidio, una Storia Vera. Season One

@Teatro Tor di Nona [Via degli Acquasparta 16 (Piazza Navona)]

tor di nona

Questo articolo è per chi ha già visto la nostra ultima performance

“Il Paradosso dell’Attore 2000 – Questua è la mia vita”.

Immagine Paradosso Attore 2000

ALLERT.
Se non l’hai ancora vista, ti sconsigliamo di continuare la lettura per evitare di spoilerarti alcuni contenuti della performance istessa, puoi altresì  mettere un bel “mi piace” sulla nostra pagina facebook o schiacciare un “seguimi” sulla pagina twitter, in questo modo sarai sempre informato sulle nostre nuove incursioni.

In questa pagina facciamo un resoconto delle generose donazioni che sono state fatte a favore dell’attore scarso Tommaso Salati per realizzare  il suo sogno di “lavorare nel mondo del teatro per pagarsi i corsi per imparare a fare il teatro per poi lavorare nel mondo del teatro”.
Cliccando sui relativi link degli obiettivi raggiunti andrete in una pagina che vi mostrerà il laboratorio teatrale che il giovane attore scarso Tommaso Salati potrà permettersi di frequentare.

  • 12 Dicembre 2012 – Teatro India – raccolti 7 €uro NESSUN OBIETTIVO RAGGIUNTO
  • 8 Gennaio 2013 – Premio Ubusettete @Teatro Argot – raccolti 16 €uro – totale 23 €uro RAGGIUNTO 1° OBIETTIVO
  • 21 Gennaio 2013 – Inaugurazione del Teatro Tor di Nona – raccolti 55 €uro RAGGIUNTO 2° OBIETTIVO

Per ora è tutto, presto ci saranno nuove performance d’ausilio artistico nonché il graditissimo ritorno della serie teatrale
“Nano Egidio, una Storia Vera. Season One”.

“Bei tempi quando i giornali li portavano i cavalli, era tutto più semplice.”.

16.04.2012

Teatro & Critica.

“Dal Circo romano alle stagioni chiuse in primavera”

17.04.2012

Roma Italia Lab.

“Nano Egidio, dalle fiabe al Palcoscenico”

23.04.2012

Teatro & Critica.

“Viva l’Italia, l’Italia che resiste. I consigli della settimana teatrale”

25.04.2012

Universy.it

“Il Nano Egidio e il teatro di serie B”

<<Se tra due amici uno dicesse all’altro “Andiamo a vedere uno spettacolo con un omicidio e un investigatore che indaga” penso che l’ultima cosa che verrebbe in mente sia una messinscena come quella creata da Marco Ciccotti.
Non è semplicemente uno spettacolo comico che fa la parodia ai noir e gialli, il nano Egidio presenta una demenzialità che spesso spiazza.
“Ma è uno spettacolo ‘bello’ o ‘brutto’?” scommetto che qualche spettatore più ‘’impegnato’’ si potrebbe porre questa domanda addirittura pronto ad aprirne un dibattito; a mio avviso questa è la prova del nove che è improprio parlare di ‘’bellezza’’ o ‘’bruttezza’’ per spettacoli teatrali; come lo stesso Ciccotti ha detto in un’occasione precedente: questo è teatro di serie B.
Non è un caso, infatti, che tutta una serie di film a basso costo un tempo considerati ‘’brutti’’ ora sono addirittura dei cult e osannati specialmente dopo il pubblico apprezzamento di guru del cinema o Tarantino di turno; e perché per il teatro non potrebbe valere la stessa cosa?

Simposi sul valore artistico a parte, il Nano Egidio è uno spettacolo che offre un tipo di comicità originale, non ha una morale che vuole lasciare al pubblico ma solo far ridere; e forse è molto meglio così rispetto a tantissimi altri tentativi in circolazione di tirar fuori uno spettacolo comico ma che poi diventano patetici.>>

13.12.2012

Stati d’Eccezione

“Diario del Tempo e Non qui, non ora”

“Anche le performance estemporanee, fuori programma, trovano spazio nella fitta programmazione di «Perdutamente». Forse prendendo spunto da Andrea Cosentino, autore di una performance parassita con un Artaud accattone ai margini delle strade dei festival, Marco Ceccotti e Francesco Picciotti, con Dario Aggioli come guest – tutti e tre con Cosentino hanno collaborato – si sono ritagliati dieci minuti di performance nel foyer. Nessuno li aveva invitati, né Lavia (il loro nome non spicca tra le 18 compagnie) né gli artisti della Factory. Ma tutto ha seguito comunque il suo corso. La performance “Il paradosso dell’attore 2000″ consisteva in un piccolo servizio a pagamento: Dario Aggioli si è reso disponibile a prendere schiaffi dal pubblico a pagamento: fino a 2 euro per un buffetto, 4 per uno schiaffo serio, 8 con maggior veemenza, 10 un pestaggio in piena regola. Risa, diffidenza, curiosità: il primo a buttarsi con energia è una vecchia conoscenza del teatro di innovazione, Simone Carella. Altri seguono, tra l’incredulo e il divertito. Qualche soldo tintinna nelle casse da artisti di strada di Ceccotti, Picciotti e Aggioli. Poi le porte delle sale si schiudono e Perdutamente riprende il suo corso.”

22.01.2013

Teatro & Critica

“Il Nuovo Corso del Teatro Tordinona – Conversazione con Dario Aggioli”

Dell’esperienza molto particolare di Riunione di Condominio – il rapporto intimo tra pubblico e artisti, l’approccio radicale alla professione teatrale con il pagamento dell’artista “a cappello”, solo per fare alcuni esempi – cosa riuscirai a riportare qui al Teatro Tordinona?

Onestamente penso nulla, purtroppo. Qui non non ho la libertà che avevo a Riunione: ho un’esperienza diversa, uno spazio diverso. Lì mi potevo permettere di avere un certo rapporto col pubblico dato non solo dalla vicinanza al palco ma dal fatto che, attigua alla sala teatrale, ce n’era un’altra in cui si beveva insieme, si rideva insieme. Potevo essere informale, qui siamo in uno spazio formale e farlo diventare informale all’inizio è un processo complesso. Ma è anche il mio obiettivo. Devo riprodurre qui quella vicinanza, quella prossimità che c’era a Riunione tra pubblico e palcoscenico. È molto difficile sradicare le sedie del teatro però vorrei che il pubblico si sedesse, che sradicasse le sedie, però sedendosi.
Ho alle spalle, davanti e a fianco una persona molto più grande di me con un’esperienza totalmente differente che è Ulisse Benedetti, ma vorrei che rientrasse nel progetto anche Simone Carella, altra persona che stimo in modo immenso – ho sempre detto che volevo essere lui da grande. Partiremo in un teatro che non è pronto, ma partiremo comunque. Probabilmente noi siamo in grado di partire comunque. La forza probabilmente sarà questa passione che ci farà cominciare. Forse partiremo senza meta, perdendoci.

26.01.2013

Teatro & Critica “Detriti della Roma sommersa – Il Teatro Subacqueo”

“Si presentano già dispersi, sgretolati, i sassi del Nano Egidio, ensemble qui formato da Marco Ceccotti, Simona Oppedisano e Francesco Picciotti che nel foyer del teatro “disturbano” con piccoli frammenti spettacolari dedicati all’interazione con un pubblico divertito che ascolta le storie di teatranti smarriti nella loro ricerca di “fare” gli artisti, dimenticando di esserlo. Il Nano Egidio, nato da un incontro nell’ultima edizione del progetto Argotmentando e che ha attraversato gli angoli di molti teatrini romani, si pone come obiettivo quello di scardinare e prendere in giro certi meccanismi del sistema teatrale e lo fa con una certa brillantezza ancora forse non matura, ma che promette buone prospettive in termini di ricerca linguistica e ideativa…”

Paradosso Attore 2000 - Questua è la mia vita

La nostra performance è un aggiornamento de “Il Paradosso sull’Attore” di Diderot.

Il trattato di Diderot partiva da uno saggio sul grande attore David Garrick, la nostra performance parte da una richiesta del giovane attore Tommaso Salati.

Tommaso Salati è un attore ma non è molto bravo a recitare, per diventare bravo deve e vuole fare dei corsi e laboratori di teatro e di recitazione, i corsi di teatro costano,per guadagnare i soldi per fare i corsi non vuole fare altro lavoro che quello dell’attore.

La domanda è la seguente: “Si può lavorare facendo l’attore per guadagnarsi i soldi necessari per studiare e diventare un bravo attore?”

La risposta è la nostra performance stessa.

Dove: Esterni di Teatri (foyer – strada – bar – cortile)

Quando: 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo

Tommaso Salati è seduto sorridente ad una sedia; in cambio di qualche spicciolo è disposto a prendere degli schiaffi dagli spettatori e anche dai passanti.

Tommaso Salati è pronto a far sfogare la rabbia repressa del cittadino/spettatore.

E’ in questa condizione, per seguire un suo sogno, quello di diventare un bravo attore.

Un gesto violento che si trasforma in un gesto d’amore. La mano tesa dello schiaffo è allo stesso tempo una mano che porge la questua e che accompagna nel cammino della vita.

Menù della violenza consentita

Schiaffo leggero da 0,50 a 1 €

Schiaffo normale da 1 a 2 €

Schiaffo vigoroso .da 2 a 5 €

SPECIALITA’

Frustata minimo 5 €

Pubblicità con scritta su pelle e maglietta minimo 10 €

Taglio di capelli minimo 50 €